Disegnare gli occhi cartoon [how to draw pt.1]

Spread the love

Su questo blog postiamo spesso articoli che illustrano come approcciare creativamente al disegno. La scelta di non inserire dei tutorial tecnici è legata ad un’esigenza di comunicazione; il messaggio che abbiamo sempre mandato (e che continueremo a mandare) è che CHIUNQUE può disegnare, chiunque può divertirsi e sperimentare attraverso lo strumento del disegno.
Non solo i bambini.

Ma abbiamo anche capito, negli anni, che molte persone si sentono ostacolate nel disegno per la paura di sbagliare, di commettere errori, di fare qualcosa che non sia bello, apprezzabile.
Così non ci provano nemmeno e voltano pagina.
Quindi ci siamo poste la domanda “Cosa possiamo fare per dare uno strumento in più che invogli alla sperimentazione?”

Ed ecco la risposta.
Questo sarà il primo post di una nuova rubrica che ti fornirà alcuni spunti di riflessione sulla rappresentazione della realtà. Non saranno tutorial tecnici nel senso puro del termine (manterremo il nostro approccio creativo e sperimentale) ma sarà comunque un modo per conoscere un po’ meglio la realtà circostante e capire come rappresentarla.

Quindi bando alle ciance e partiamo col primo articolo dedicato ad uno dei temi che più incuriosisce chi approccia per la prima volta al disegno.

“Come disegnare gli occhi?”

Partiamo subito con una premessa: il modo migliore per imparare a disegnare qualcosa è avere sempre a portata di mano una reference (foto o ancor meglio modello/modella) e continuare a sperimentare.

Ma ci sono delle indicazioni, riportate di seguito, che potrebbero comunque velocizzare il processo di apprendimento.
Partiamo con la prima:

Quando disegnamo un volto, e conseguentemente gli occhi, dobbiamo sempre tenere in considerazione l’angolazione del viso.

Per quanto possa sembrare banale (vi assicuriamo che non lo è) iniziamo da una prima utile riflessione: gli occhi acquisiscono forme diverse in base all’angolazione del viso.

disegnare gli occhi  angolazioni
disegnare gli occhi – angolazioni

Vediamole più nel dettaglio:

Nella visione frontale, con lo sguardo rivolto verso l’obiettivo, la pupilla sarà esattamente al centro del nostro cerchio (bulbo oculare) e lo scheletro della struttura si presenterà come un mirino.

disegnare gli occhi - visione frontale
disegnare gli occhi – angolazione frontale

Nell’inclinazione del volto a 3/4, invece, la pupilla sarà decentrata e l’occhio sarà leggermente più schiacciato sui lati.
Ovviamente anche il sopracciglio accompagnerà l’inclinazione del volto.

disegnare gli occhi - angolazione a 3/4
disegnare gli occhi – angolazione a 3/4

Infine, quando il volto è disegnato di profilo, l’occhio occuperà solo metà del cerchio disegnato e le ciglia sporgeranno verso l’esterno.

disegnare gli occhi - angolazione del volto di profilo
disegnare gli occhi – angolazione del volto di profilo

Adesso che abbiamo iniziato a capire come si muove un occhio a seconda dell’inclinazione del volto proviamo a renderlo ancora più semplice, cancellando le linee guida e magari ripassandolo con un trattopen o con una penna.

Per migliorare e continuare a prenderci la mano, prova a riempire fogli e fogli di occhi.
Divertiti a semplificare, rendi le forme più essenziali e giocose, ma mantieni sempre la consapevolezza di quello che stai disegnando.
Buon divertimento!

Ora tocca a te metterti alla prova con questa nuova sfida creativa!
Se vuoi sperimentare con le idee proposte sul sito, iscriviti al nostro gruppo Facebook cliccando qui.
Per leggere gli altri articoli sul tema creatività e disegno, clicca qui!

Alcuni lavori dalla community