Pennychallenge: semplificare il tratto… Con le monete

Spread the love

Chi disegna già da qualche tempo, sicuramente ricorderà la challenge di Instagram pennychallenge che coinvolse moltissimi disegnatori in una sfida a prova di miope.

Per chi invece non sapesse di cosa sto parlando lo spiego subito: la sfida del pennychallenge consisteva nel realizzare un’illustrazione all’interno dello spazio circolare di una moneta.

La modalità era davvero semplice e intuitiva. Era sufficiente ripassare su un foglio il bordo della moneta (più piccola era, più complicata era la sfida) e realizzare un’illustrazione all’interno del cerchio disegnato.

Questo gioco, apparentemente banale, è in realtà un incredibile strumento per imparare a comporre grandi opere con pochissimi tratti; lo spazio ridotto, infatti, ci costringe a fare un lavoro di sintesi.
Per questo motivo abbiamo scelto di riproporre alcuni capolavori dell’arte e vedere insieme come poterli sintetizzare mantenendoli riconoscibili.

pennychallenge: ragazza con orecchino di perla

Sintesi che passione!

Sintetizzare è uno di quei processi che ci porta a comprendere quali elementi nel nostro disegno sono davvero importanti, affinché il lavoro sia riconoscibile.
Ad esempio, nella stilizzazione di un volto, possiamo decidere di raffigurarne solo il contorno, oppure inserire altri elementi come naso e occhi o optare solo per la bocca.

Nel caso di Frida, ad esempio, è stato sufficiente riassumere le linee delle sopracciglia e aggiungere un tocco di colore sulle labbra per aumentarne l’identificazione.

pennychallenge: disegno frida kahlo

Le spirali di Van Gogh rendono la sua notte stellata estremamente riconoscibile e facile da intuire. I pochi dettagli colorati, poi, ne sottolineano l’identità rendendolo ancora più familiare.

pennychallenge: notte stellata van gogh

Semplificare un disegno: quali strumenti utilizzo?

Per la cornice, sentitevi liberi di optare per il taglio di moneta che preferite, tenendo conto che più piccola sarà la moneta, minore sarà il numero di dettagli che riuscirete ad inserire.
Disegnate prima con la matita e ripassate il lavoro con il trattopen solo quando vi sentite pienamente soddisfatti del risultato ottenuto.

urlo munch

Potreste anche pensare di optare per uno stile meno grafico e più artistico.
In che modo? Lasciando la traccia a matita e andando a colorare gli spazi con i pastelli, gli acquerelli, i pantoni, l’ecoline o i copyc.

monnalisa
monnalisa colori

Ricapitolando: sintetizzare ci aiuta a capire quali linee sono importanti in un disegno e a trovare quegli elementi che potrebbero distinguerci nella definizione di un proprio stile artistico.
Provare per credere! 😉


Se ti piace l’argomento e vuoi leggere ulteriori articoli sul tema, tutorial o materiale da scaricare, lascia un commento a questo post!

Seguici anche su Instagram:
Alessandra LoretiChiara Topo

Vuoi rimanere aggiornato su tutte le novità del sito? Iscriviti alla newsletter!

Scopri gli altri articoli della sezione creatività e tutorial