Intervista a Ilaria Perversi

Spread the love

Ho scoperto l’arte di Ilaria Perversi tramite Facebook e ho avuto modo di approfondirne la conoscenza grazie alla collaborazione nata con Ottica Orlandi, di cui gestisco il progetto Vetrine Artistiche.

In foto alcuni dettagli della vetrina di Ottica Orlandi con le illustrazioni di Ilaria Perversi

Oggi Ilaria racconta un po’ di sé ai lettori della Fabbrica dei Sogni, rispondendo alle nostre curiosità sulla sua professione di illustratrice!

Andiamo a conoscerla insieme…

Ciao Ilaria, raccontaci un po’ di te

Ciao! Mi chiamo Ilaria, ho 26 anni, vivo a Milano e lavoro come illustratrice freelance: mi piace disegnare per libri e albi per bambini e ragazzi, riviste, giochi e app, video in animazione e motion graphic.
Mi piace il mare in inverno e la collina in estate. Adoro fare lunghe passeggiate con il mio cane, gli spazi verdi, i borghi arroccati, un piatto di pasta e un bicchiere di vino con gli amici.

Come ti sei avvicinata al mondo dell’illustrazione, professionalmente parlando?

Arrivo da un percorso un po’ trasversale: mi sono diplomata in Digital Animation e dopo la scuola ho lavorato per qualche anno nel settore dei cartoni animati. La parte che mi è sempre piaciuta di più nel mondo dell’animazione è il Character Design: a un certo punto volevo fare solo quello. A volte però i miei strambi personaggi venivano limitati dalle esigenze del movimento, e questo iniziava a pesarmi. Da lì ho iniziato a pensare: “E se li tenessi fermi su un foglio, dove dico io e come voglio io?”, e così ho cominciato a interessarmi all’illustrazione, all’immagine “ferma”.

Qual è finora il progetto che ti ha regalato più soddisfazioni?

Sicuramente l’albo illustrato “Abita qui Mimì?”, scritto da Angelo Mozzillo e illustrato da me, edito da VerbaVolant edizioni a Novembre 2018. Penso che la prima pubblicazione sia sempre una grande emozione per gli artisti… Se poi i riscontri sono super positivi, cosa volere di più? Al momento stiamo notando tanto affetto intorno a noi, incrociamo le dita per il 2019.

Illustrazione tradizionale o digitale: quale approccio preferisci?

Io lavoro al 90% in digitale ma sono molto affascinata dalle tecniche tradizionali, che vorrei approfondire. Mi piace quando guardando un’illustrazione proprio non si capisce com’è stata fatta: ormai il livello del digitale è così elevato che riesce a imitare quasi perfettamente l’illustrazione tradizionale.

Com’è la tua giornata tipo?

Solitamente mi sveglio molto presto, la mattina è il momento che preferisco della giornata e quello in cui sono più produttiva.
Faccio sempre un’abbondante colazione, mi preparo e corro nel mio studio, dove lavoro fino all’ora di pranzo (con una religiosa pausa caffè a metà mattinata). Poi porto il mio cane a fare una passeggiata e riprendo a lavorare: se sono sotto consegna, posso continuare anche tutta la notte. Classica vita da freelance, insomma!

Consiglio per chi approccia per la prima volta al mondo dell’illustrazione: quanto è importante frequentare un corso di settore?

Come dicevo all’inizio, io arrivo da un altro tipo di percorso e nell’illustrazione sono un’autodidatta. Per me frequentare corsi di settore è stato importantissimo! Non tanto per imparare le tecniche di disegno, quanto per crearmi i primi contatti e le prime amicizie con altri illustratori. Proprio frequentando un corso ho iniziato a creare le prime tavole di “Abita qui Mimì?” quindi consiglio a tutti di farne almeno uno: a me ha portato fortuna.

E quanto pensi sia importante la promozione sui social per un illustratore?

Molto, soprattutto su Instagram dove le immagini la fanno da padrone. Negli ultimi mesi sto cercando anche io di essere più presente sui social.

Quali sono i tuoi progetti per il futuro?

Per il momento sono tutti top secret! Spero comunque di illustrare nuovi libri e di continuare a disegnare per tanti ambiti e supporti differenti: mi piace tantissimo cambiare e buttarmi su progetti nuovi.

Manderesti un saluto ai fan della Fabbrica dei Sogni?

Se vuoi seguire Ilaria Perversi sui suoi canali social la trovate su:

Instagram
Behance

Clicca qui per scoprire tutte le altre interviste creative della Fabbrica dei Sogni!

You may also like

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.