Disegnare un minimondo

Spread the love

Una delle difficoltà che riscontriamo più spesso nel disegno riguarda la gestione dello spazio sul foglio.
Capire in che modo disporre gli elementi, aver chiaro come rendere un buon equilibrio visivo, scegliere se riempire il foglio o lavorare su una sola porzione… Non è cosa da poco!

Per ovviare al problema, possiamo utilizzare un piccolo escamotage ovvero creare una specifica area ristretta in cui lavorare in modo da facilitare l’organizzazione degli elementi nello spazio.

A fronte di questa riflessione, oggi vediamo come disegnare il proprio “minimondo“, un’illustrazione più o meno complessa, contestualizzata e sviluppata all’interno di una precisa cornice.

Minimondo: casa sull'albero nella serratura
casa sull’albero nella serratura

In questo caso l’idea è stata quella di sviluppare il minimondo all’interno della serratura di una porta.
Immaginiamo di guardarci attraverso e cerchiamo di capire cosa potremmo vedere: un paesaggio, una grande città, l’intero universo… Non c’è limite all’immaginazione!

Minimondo: dallo sketch al colore

Per la realizzazione dello sketch, iniziamo sempre dalla forma esterna che avrà la funzione di cornice. Definiamo a monte le dimensioni che dovrà avere, tenendo in considerazione lo spazio necessario per sviluppare l’illustrazione al suo interno.
Ovviamente se abbiamo intenzione di realizzare un minimondo particolarmente dettagliato dovremmo accertarci che la cornice sia sufficientemente grande per permetterci di lavorare nel particolare.

Minimondo: casa sull'albero nella serratura

Possiamo ispirarci ad un contesto fantastico e immaginare una lampadina piena d’acqua al cui interno nuota una piccola sirena.
In questo caso il colore sarà fondamentale perché ci permetterà di evidenziare il contrasto tra cornice e ambientazione, aumentando l’effetto sorpresa nell’osservatore.

Minimondo: sirenetta nella lampadina
Sirenetta nella lampadina

Oppure possiamo immaginare un’ambientazione fiabesca e sviluppare la storia in una piccola sfera di neve: bastano un sentiero, due colline e alcuni alberi per comunicare immediatamente l’idea di bosco.
Un’etichetta sulla sfera può diventare il titolo del lavoro o il nome del minimondo.

Minimondo: Cappuccetto Rosso nella sfera di neve
Cappuccetto Rosso nella sfera di neve

Qui la colorazione sarà strategica: un unico colore per rendere identificabile il nostro personaggio.
Basta un tocco di rosso per tuffarci con la fantasia in una delle fiabe più famose di sempre.

Minimondo: Cappuccetto Rosso nella sfera di neve
Minimondo: Cappuccetto Rosso nella sfera di neve

Ora tocca a te metterti alla prova con questa nuova sfida creativa!
Se vuoi sperimentare con le idee proposte sul sito, iscriviti al nostro gruppo Facebook cliccando qui.
Per leggere gli altri articoli sul tema creatività e disegno, clicca qui!

Ed ecco i lavori dalla community della Fabbrica dei Sogni sul tema Disegnare un minimondo