Restiamo a casa… E andrà tutto bene!

Spread the love

Ormai siamo a casa da più di 2 settimane.
Il tempo trascorre sempre con lo stesso lentissimo ritmo.
Le giornate frenetiche, le corse tra le palestre, gli uffici e le scuole appaiono quasi come un lontano ricordo.
Le giornate sembrano stampate in serie come un coloratissimo quadro pop.

La prima settimana è trascorsa così, tra canti in balcone, produzione artigianali di dolci, dirette sui social, pomeriggi dedicati a telefilm e videogames.
Sembra quasi che quello stato di sospensione nel tempo sia destinato a svanire come una delicata bolla di sapone.

Ma la quotidianità tarda a ripartire, la situazione si prolunga e ciascuno si ingegna per trascorrere il tempo come può: tra giochi da tavolo, sessioni di yoga, lezioni di fitness online, le giornate avanzano riportando ad ogni nuova alba l’ennesima speranza di cambiamento.
Se non altro dentro casa ci si riscopre un po’ più uniti, ci si guarda in faccia senza possibilità di fuga, si affrontano le situazioni.
Quel che è rotto stavolta non si può ignorare: va necessariamente riparato.

Tra una pizza e un dolce, impariamo ad essere più empatici, più rispettosi, più connessi con noi stessi. Riscopriamo il piacere del dialogo, delle piccole cose, degli hobby, dell’attesa.
Una ragazza, durante una conversazione in chat mi ha scritto “Dopo 10 anni di fidanzamento, io e il mio compagno ci stiamo riscoprendo adesso, come se fosse la prima volta”.
Sta cambiando il nostro modo di viverci.

Claudia Garofalo

Nel frattempo i post su Facebook annunciano che torneremo ad abbracciarci presto, che è solo questione di giorni.
Smentiscono i dati medici che sembrano preannunciare un’altra storia: se tutto va bene resteremo a casa fino a maggio.

I negozi sono chiusi, le strade deserte, se non fosse per quei 4/5 cagnolini trasportati al guinzaglio. La quotidianità si respira solo in coda al supermercato, ma le mascherine e l’atteggiamento cauto lasciano cadere quel velo illusorio di agognata normalità.
Andrà tutto bene, dicevo. Spero proprio di sì, dico.
Che se è vero che per ogni inizio c’è una fine è anche vero il contrario, bisogna solo ritrovare la forza e il coraggio di intraprendere una nuova strada.

Domani si ricomincia.


Scopri anche tutte le altre idee della sezione “tutorial e collaborazioni creative” cliccando qui!

E non dimenticare di iscriverti al nostro gruppo di disegno su Facebook, ti aspettiamo!

ALTRI LAVORI DEI LETTORI

Letizia Sergnese