creatività.. e cibo!

Spread the love

Per quanto questi due argomenti possano sembrare lontani tra di loro, c’è una stretta correlazione tra creatività e cibo. Basti pensare che una dieta sbilanciata intossica l’organismo provocando risveglio difficoltoso, bocca amara e stato dell’umore instabile. È anche provato che alcuni alimenti favoriscono il rilascio di seratonina che consente di ottenere calma e benessere. È essenziale quindi che l’alimentazione sia ben dosata e variegata: non siate pigri, sperimentare cibi nuovi fa bene alla salute!

Ma vediamo ora come aiutare la nostra mente creativa:
    • Semi di canapa, lino e noci sono potenti carburanti per il nostro cervello; grazie al loro contenuto di minerali (come lo zinco e la vitamina B) stimolano la nostra creatività e aiutano la memoria.

 

    • Ma il cervello, oltre che di grassi, ha bisogno anche di numerose vitamine, presenti in frutta e verdura. Oltre che per l’indiscutibile benessere fisico, è stata recentemente dimostrata una forte correlazione tra cibo ed emozione: i pomodori, per esempio, caricano l’energia mentale. Una zuppa mista è un buon alimento da consumare almeno una volta a settimana.

 

  • I frutti di bosco aiutano a proteggere le proprie difese immunitarie e sono un ottimo antidoto contro la pigrizia pomeridiana; le bacche in generale stimolano una purezza di pensiero, le ciliegie diffondono allegria, le fragole accrescono la nostra sicurezza, i lamponi ci rendono più disponibili, lo sciroppo d’acero stimola una freschezza mentale.